Menu

Glamour e Boudoir sono la stessa cosa?

La risposta alla domande è no, non sono la stessa cosa Glamour e Boudoir.

Spesso si confondono o ancora più spesso non si comprendono le differenze. Facciamo chiarezza così saprai anche tu quale dei due servizi fotografici fanno al caso tuo. Soprattutto capirai cosa ti sta proponendo il fotografo che hai contattato.

Glamour

E’ un genere fotografico che posta particolare enfasi sul fascio e sull’erotismo della modella, dando minore importanza al resto della scena. Per enfatizzare la seduzione si fa un uso accurato e sapiente di luci, cosmesi e acconciature, con il supporto di professionisti dell’immagine. Il centro dell’attenzione è sulla modella che posa in posizioni statiche, enfatizzando con l’espressività il concetto di seduzione, con l’obiettivo di intrigare lo spettatore che guarda. Gli oggetti, la situazione e il luogo sono elementi  importanti e simbolici capaci di determinare nell’osservatore la fascinazione e l’eros.
Nasce come fotografia commerciale per riviste, pubblicità e calendari.

Il genere fotografico Glamour viene usato anche per i ritratti per privati e va a soddisfare la richiesta di coloro che vogliono un immagine di se stessi da urlo, da mostrare o esporre in casa. Soddisfa in primis la vanità personale, la ricerca di vedersi diversi e migliori.

Boudoir

In Italia è un genere nuovo, poco conosciuto e spesso la spiegazione della tipologia di foto fa subito pensare a qualcosa di più “forte” del glamour. Al contrario la fotografia Boudoir è molto più delicata, introspettiva e personale. La modella è più spesso una cliente e posa seguendo le indicazioni del fotografo, indossando degli indumenti intimi con l’obiettivo di far emergere la femminilità e la sensualità del soggetto. Anche in questo genere si fa uso di cosmesi e acconciature, ma con l’obiettivo di far vivere alla cliente un esperienza unica, coccolandola e andando a valorizzare i suoi punti di forza. La modella non essendo una professionista richiede più attenzione e cura nell’interazione con il fotografo, aspetto fondamentale per instaurare fiducia e un clima sereno, dove ci si possa aprire completamente.

Chi si avvicina al genere fotografico Boudoir, spesso è una donna che ha fatto un percorso interiore e a volte anche esteriore di cambiamento, di ricerca di se stessa, di guarigione. Vuole premiarsi e autocelebrarsi mostrandosi a se stessa e non agli altri, questo genere di foto non vengono esposte e mostrate, ma piuttosto tenute per se stesse o donate ad una persona soltanto. Sul set la modella si spoglia non tanto dei vestiti, ma quanto di se stessa.

SE VUOI SCOPRIRE COME FUNZIONA UN SERVIZIO FOTOGRAFICO DI BOUDOIR VAI ALLA PAGINA DEDICATA.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *